domenica 16 novembre 2008

Il Panda che preferiamo

panda fungo e brucaliffo"A Panda piace", per me è diventato un appuntamento fisso.
E' tenero, geniale, dispettoso, divertente e, a volte, amaro.
In poche parole, mi piace parecchio.
Era già da qualche settimana che andavo meditando di omaggiare questo simpaticissimo personaggio; praticamente, da poco tempo dopo che l'ho scoperto sulla rete...

Il disegno l'ho completato oggi, con l'aggiunta di qualche dettaglio, ma ci andavo lavorando già da un po', nel tempo libero.

Pandalikes è ® di Giacomo Bevilacqua, e lo potete trovare a questo link (oltre che nel mio blogroll).
Mentre la pagina dedicata ai tributi al Panda la potete raggiungere tramite questo collegamento.
Andatelo a visitare che non resterete affatto delusi!
Buona domenica a tutti!

4 commenti:

Lila ha detto...

ma cosa succederà, a Panda, dopo aver mangiato il fungo?

Federico Distefano ha detto...

Dipende dal lato.
Uno fa crescere (in larghezza)
e uno fa crescere (in circonferenza).
L'importante è sapersi regolare e mangiare differenziato: pasta a pranzo(o germogli di bambù trattandosi di Panda) e fungo o Brucaliffo a cena...
:-)
Ciao!

Anonimo ha detto...

wow sei davvero bravo!!! mi dispiace rispondere con così tanti anni di differenza ma è per caso che ho trovato questo blog e trovo che tu sia bravissimo!!!
anche a me piace disegnare a matita ma il mio problema maggiore è che dopo un po inizio a macchiare tutto il foglio e combino un disastro!! sai dirmi come posso fare per rimediare??? grazie!!

Federico Distefano ha detto...

x Anonimo:
Ciao e Benvenuto, o Benvenuta!
Come ti chiami?
Da come hai impostato il tuo commento non riesco a capire se tu sia un lui o una lei, quindi tenterò di mantenere il neutro... ^^

Per "anni di differenza", ipotizzo tu ti riferisca alla data di pubblicazione di questo post, rispetto all'ultimo.
In questi casi, quando lasci un commento da qualcuno, ti conviene farlo sull'ultimo post pubblicato, in quanto non tutti hanno la notifica dei commenti attivata e rischi di vedere ignorato il tuo commento, semplicemente perché l'autore non se n'é accorto.

Ti ringrazio per i complimenti, sei molto gentile.
:)

In quanto alla tua richiesta, ti posso dare un paio di suggerimenti:
1) Usare un foglio di carta da fotocopie, messo sotto alla mano con cui disegni, di modo da non spalmare la grafite su tutto il foglio e da non sporcare la mano.
2) Usare una matita più dura (F, H, 2H) per gli schizzi iniziali e poi mettere i dettagli con una più morbida (che sono quelle che sporcano di più), tipo le HB, B, 2B, per esempio.
3) Fare il disegno, senza curarsi eccessivamente del pasticcio, su di un foglio e poi ripassare tutto con calma e pulizia su di un tavolo luminoso.
4) Comprare una matita blu o rossa e fare i bozzetti con quella, per poi ripassare con la matita normale e togliere le tracce di matita colorata con il computer. A tale proposito, ho scritto un tutorial dettagliato che potrebbe aiutarti.
Ti incollo il link qui sotto.
http://federiconline.blogspot.com/2009/03/rimuovere-le-matite-da-una-tavola-su.html
5) L'ultimo sistema che mi viene in mente, consiste semplicemente nel disegnare tranquilli e "alleggerire", di tanto in tanto, la grafite in eccesso con la gomma-pane che si trova in ogni cartoleria.
Nell'ipotesi che tu non sappia come usarla, basta "ciancicarla" con la mano fino a farne una palletta che poi puoi usare per "tamponare" il foglio o per "rullarcela sopra" a mo' di matterello.
Quando è troppo sporca per pulire bene, basta "sventrarla e ri-ciancicarla" e torna quasi come nuova.

Spero di averti dato qualche utile chiarimento.
Ciao e buona giornata e soprattutto buone sperimentazioni!
^_____^