martedì 21 ottobre 2008

Raperonzolo

raperonzoloEd ecco che nella fiaba di Raperonzolo compare, inaspettatamente, la sorellastra brutta e rosicona...

8 commenti:

Claudio Cerri ha detto...

...e si fece un bel volo!! ;)

Federico Distefano ha detto...

Direi che l'effetto sonoro più adeguato potrebbe essere un grosso "SPLATT"...
Grazie della visita, è un piacere!
Ciao!

chupi ha detto...

prima di tutto complimenti davvero, vignette magnifiche, mi piacerebbe sapere come fai a farle...se usi la tavoletta grafica (se si con quale programma) o a mano. inoltre vorrei sapere se e quali corsi (o scuole) hai seguito per saper disegnare in questo modo, se ci sono delle tecniche particolari... grazie in anticipo per il tempo dedicatomi.
roberto

Federico Distefano ha detto...

x Chupi:
Ciao e Benvenuto!
:)
Grazie dei complimenti.

Allora...
Adopero entrambi i sistemi: sia la tavoletta grafica che con il sistema tradizionale (a mano).
Per quanto riguarda il lavoro "a mano": faccio il disegno a matita e poi lo ripasso con la china; pennarello o pennello a seconda dell'esigenza.
Invece, quando disegno direttamente con il computer adopero principalmente due programmi: Painter e Photoshop.
Per disegnare (e qualche volta anche per colorare), Painter.
Photoshop, invece, lo uso per colorare i disegni, perchè in questo lo trovo più efficiente.

Uhmmm.
Sono principalmente autodidatta.
Però...
Ho seguito dei corsi, in passato ma i miglioramenti più evidenti li ho raggiunti tramite il confronto con altri aspiranti disegnatori.
Poche cose aiutano la crescita artistica come la sana competizione, tra persone alimentate dalla stessa passione.
Ed in questo, seguire quei corsi mi ha aiutato molto.
Ritrovarsi in un ambiente creativo è terribilmente stimolante.

In quanto alle "tecniche particolari", è difficile rispondere senza sapere a cosa si fa riferimento.
In ogni lavorazione, esistono dei trucchetti che l'esperienza ci ha insegnato; dovresti essere più esplicito.

Ciao e buonanotte! ^^

chupi ha detto...

innanzitutto grazie mille a te per avermi risposto...con tecniche intendevo...non so..tracciare linee guida, o...sai, non avendo mai fatto alcun corso di disegno non saprei nemmeno quali tecniche si possano conoscere...io ho diciassette anni e diciamo che l'unica mia fonte d'ispirazione e competizione è un mio amico con il quale condivido la passione per il disegno ma nulla di più. ho da pochi giorni scaricato la demo di corel-draw e corel-photo-paint ma, un po' meno quest'ultimo, non mi sono sembrati gran chè (ho una tavoletta trust molto elementare..TB6300).
per concludere... ti ringrazio ancora tantissimo per ogni informazione e consiglio, ne farò tesoro ;)
(e complimenti ancora)

Federico Distefano ha detto...

x Chupi:
Ciao!
Posso suggerirti di scaricare "The Gimp"? E' gratuito ed è una buona alternativa a Photoshop.
Quindi, al pari di quest'ultimo, puoi disegnarci e colorarci con ottimi risultati, senza avere l'assillo della scadenza della demo.

In quanto alle tecniche, le prime da apprendere sono: l'osservazione della realtà che ti circonda (ovvero: osservare come sono fatte le cose e le persone) e tentare di riprodurla (disegno dal vero).
Poi, guardare a quello che hanno fatto altri disegnatori e cercare di rifare le stesse tavole variando magari i personaggi o le inquadrature o le pose.
Fare taaaaaanta pratica (sei molto giovane e quindi hai anche taaanto tempo davanti a te per imparare), perchè a certi risultati ci si arriva solo dopo molti anni di tentativi più o meno infruttuosi e di sacrifici.
Il fatto di avere un amico con cui confrontarsi e con cui scambiarsi tecniche e consigli è un fatto molto prezioso.
Io ho imparato di più dal confronto con altri disegnatori che da corsi vari.
In quanto a come cominciare un disegno, varia molto da persona a persona: c'è chi comincia subito a tratteggiare anche i particolari e chi, invece, abbozza l'intera tavola e la sgrossa man mano (io suggerisco di cominciare da quest'ultima tecnica che permette anche di avere sotto controllo il "bilanciamento" della tavola e le proporzioni).
Un altro consiglio che mi sento di darti è quello di guardare a più fonti di ispirazione, senza mai bloccarsi solo su di una, altrimenti si rischia di diventare l'ennesimo clone di quello o di quell'altro disegnatore.
Per finire, si possono trovare in libreria molti manuali di disegno della figura umana.
Io ho iniziato con "Il corpo in movimento" di Burne Hogarth, per esempio, e poi ne ho presi di più "anatomici" per lo studio esatto delle muscolature ma si tratta, comunque, di un mio percorso personale che potrebbe anche non adattarsi a tutti.
Se ti può essere d'aiuto (psicologicamente, intendo), sappi che ho iniziato a disegnare (facendo cose obbrobriose) cose che non fossero omini fatti di bastoncini proprio intorno alla tua età.
:)
In bocca al lupo e buona sperimentazione, dunque!!
Ciao e grazie ancora per i complimenti! ^^

chupi ha detto...

PERFETTO!! GRAZIE MILLE!! davvero tantissimi consigli utili!! ora aspetto che scada la demo di corel painter e mi scarico immediatamente "the gimp", e penso proprio che andrò anche a prendere questo libro di burne hogarth sull'anatomia (insieme a qualche altro che m'ispiri al momento)!!
spero di poter creare anch'io un blog come il tuo tra qualche anno :D
grazie davvero tantissimo!!! ;)

Federico Distefano ha detto...

x Chupi:
Ti raccomando solo di non avere fretta di ottenere risultati importanti; si raggiungono solo con pazienza e disciplina.
...
:Modalità "Yoda" OFF:
...
Detto questo, un grosso IN BOCCA AL LUPO e soprattutto BUON DIVERTIMENTO!! ^^
E chissà che fra qualche anno, effettivamente, anche tu non abbia un blog su cui mettere i tuoi lavori.
:)
Ciao e buona serata!

PS= Ovviamente, non ti aspettare che "Gimp" faccia le stesse cose che fa Corel Painter...