domenica 6 marzo 2016

Le due Principesse – Tav.02 di 10


Buonasera gente e buona cena per chi, come me, non ha ancora desinato!
:)
Bene.
Dopo una giornata di suffumigi (per il sottoscritto) e di cambi di pannolino (per la prole) ecco che grazie all’eroico sacrificio dell’adorata mogliettina (che sta tentando di addormentare la pupa), riesco a mettere la seconda tavola della storia.

Un abbraccio frettoloso e buonanotte a tutti!
^___^


P.S.= Scusatemi se ai commenti risponderò non proprio istantaneamente. Li leggo tutti con estremo piacere ma ho i tempi subordinati alle urgenze casalinghe.
é__è

Le Due Principesse_Tav 02 x WEB

4 commenti:

Renato Stevanato ha detto...

Devi essere stupendo nella tua divisa da casalinga. :-D A parte gli scherzi noto con piacere il ritorno al segno con cui ti ho conosciuto quando disegnavi Kenshemo.

Federico Distefano ha detto...

x Renato:
Ho una parannanza che mi hanno regalato tempo fa, con la quale farei un figurone se solo mi ricordassi di metterla, evitando così di impataccare le magliette.
:)
E' quello che io chiamo "tratto grottesco" e con il quale mi trovo piuttosto a mio agio.
Il problema è che per usarlo devo poter avere uno spazio per disegnare in tranquillità. Spazio che ormai non ho più da anni.
Forse, se riesco a cambiar casa e ad avere magari una stanza in più da adibire a studio...

Renato Stevanato ha detto...

Ho sempre pensato che il tratto grottesco lo realizzassi in velocità con gli occhi chiusi sospeso su un ponte tibetano.... mi stai facendo crollare il tuo mito.:-D

Federico Distefano ha detto...

x Renato:
Se in casa avessi abbastanza spazio per piazzare un ponte tibetano, ti assicuro che sarei lietissimo di fare quella cosa pericolosissima anche con un piede legato dietro un orecchio.
:D
P.S.= Il tratto grottesco, ovviamente, lo realizzo disegnando nelle caverne...